Il progetto

Un luogo di arte e cultura, anzi quattro

Quattro musei nel cuore delle città dove perdersi tra collezioni permanenti e mostre temporanee, in palazzi ricchi di storia e di bellezza.

Quattro percorsi espositivi aperti al territorio con percorsi dedicati ed accessibili a tutti.

Quattro centri di elaborazione scientifica con una programmazione di incontri e conferenze.

Quattro storie che formano un’unica storia: una rete d’arte e di cultura in dialogo con le città, aperta a eventi e iniziative, luogo di incontro e di crescita ad ogni età.

 

Spazi aperti per la città

Grandi eventi e iniziative collaterali arricchiscono la programmazione dei musei, attraverso importanti occasioni di confronto e approfondimento. Conferenze, concerti, giornate di studio, presentazioni di libri, letture poetiche, performance artistiche animano gli spazi delle Gallerie d’Italia.
I musei si propongono anche come attivatori di dialogo con le comunità e i partner socioculturali del territorio per rafforzare i legami esistenti ed attivare nuove collaborazioni, organizzando eventi che spesso affiancano le mostre temporanee e le collezioni permanenti.
 

Capolavori dentro capolavori

Le Gallerie d’Italia, i musei di Intesa Sanpaolo, sono nel cuore di Milano, Napoli, Torino e Vicenza. Collezioni e mostre sono ospitate in palazzi di pregio, databili tra il XVII e il XIX secolo e oggi restituiti alla collettività con restauri attenti e ambiziosi. Capolavori dell’arte all'interno di capolavori dell’architettura che ti lasceranno a bocca aperta.

1999

Vicenza

Il primo museo a venire alla luce è quello delle Gallerie d’Italia di Vicenza, ospitato dal 1999 nelle sale di Palazzo Leoni Montanari. Lo straordinario edificio barocco espone una raccolta di pittura del  'Settecento Veneto' e la collezione di icone russe, ritenuta dagli studiosi una delle più importanti dell’Occidente.

2007

Napoli

Otto anni più tardi nascono le Gallerie d’Italia di Napoli. Palazzo Zevallos Stigliano è stato lo splendido contenitore di un nucleo di opere tra Seicento e Novecento dell’arte scultorea e pittorica del meridione d’Italia. Tra queste spicca il Martirio di sant’Orsola, ultimo capolavoro di Caravaggio. La  primavera del 2022 vede l’inaugurazione della nuova sede del museo, su progetto firmato da Michele De Lucchi – AMDL Circle, che trasforma gli spazi del monumentale edificio storico dell’ex Banco di Napoli ideato dall’architetto Marcello Piacentini in via Toledo con l’aggiunta di nuovi percorsi di ceramiche attiche e magnogreche e di arte contemporanea.

2011

Milano

Inaugurate tra il 2011 e il 2012, le Gallerie d’Italia di Milano custodiscono nei propri palazzi compresi tra Piazza della Scala, via Manzoni e via Morone, due meravigliosi percorsi espositivi: una ricca selezione di opere d'arte dell' Ottocento, che comprende anche  le collezioni della Fondazione Cariplo, e le opere della seconda metà del Novecento italiano nella sezione del Cantiere del '900.

 

 

2022

Torino

Il progetto architettonico firmato da Michele De Lucchi – AMDL Circle trasforma gli spazi di Palazzo Turinetti , realizzando la più recente delle quattro sedi museali,  un luogo unico dove fotografia e video arte documentano e conservano immagini, avvenimenti, riflessioni per promuovere i temi legati all’evoluzione della sostenibilità.
Il museo, inaugurato a maggio 2022, è sede di alcune importanti collezioni della Banca: l’Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo che raccoglie oltre sette milioni di immagini, un prezioso nucleo di opere del barocco piemontese con dipinti, sculture, arazzi e arredi dal XIV al XVIII secolo e le nove grandi tele realizzate nella seconda metà del Seicento per l’antico Oratorio della Compagnia di San Paolo.

 

più opzioni
ACCONSENTO