Molteplicità. La XXI stagione "Pomeriggio tra le Muse"

DOVE

Gallerie d'Italia - Vicenza

QUANDO

Dal 16 ottobre 2022 al 26 marzo 2023

BIGLIETTI

Biglietto unico 7,00 €

"Chi siamo noi,
chi è ciascuno di noi
se non una combinatoria
di esperienze,
d'informazioni,
di letture,
d'immaginazioni?"

Italo Calvino

 

Nella quinta delle sue Lezioni Americane, sotto la voce molteplicità, Italo Calvino propone un’interpretazione del romanzo contemporaneo come enciclopedia, come metodo di conoscenza, e, soprattutto, come rete di connessione. Egli riconosce nei molti romanzi presi in considerazione un medesimo approccio che, mentre rende conto con estrema precisione delle infinite relazioni di cui si sostanzia la realtà, riconosce la vanità di ogni aspirazione ad un sapere totalizzante.

La precisione, l’esattezza, il rispetto delle regole sono ingredienti fondamentali anche della musica. Nella tradizione occidentale essa è stata a lungo associata al pensiero scientifico e matematico e ha sviluppato regole armoniche e formali che, pur avendo subito una costante evoluzione, ha raramente tradito. Allo stesso tempo la musica è (stata) capace di interpretare e riflettere, attraverso un estro sempre mutevole, quel quid irriducibile al linguaggio razionale.

MOLTEPLICITÀ diviene allora la parola guida di Pomeriggio tra le Muse 2022-2023, la XXI stagione concertistica realizzata dall’Ensemble Musagète per le Gallerie d’Italia – Vicenza.

Nella rete di suoni degli otto concerti, ospitati nel Salone d’apollo di Palazzo Leoni Montanari a partire dal 16 ottobre e fino al 26 marzo, vengono raccolte opere che esprimono una molteplicità di stili, di forme, di funzioni, di organici e di timbri strumentali.

La stagione prende avvio domenica 16 ottobre alle 17 con il Settimino op. 20 di Ludwig van Beethoven, una delle opere che fin da subito assicurò un enorme successo al suo autore. Nei successivi programmi si spazia dal Barocco di Bach padre e figlio, al Novecento di Zemlinsky, Poulenc e Ligeti, attraversando il Classicismo viennese di Haydn e Mozart e il Romanticismo europeo di Brahms, Dvorák e Borodin.

Torna inoltre la commissione ad un autore d’oggi, Paolo Furlani (1964), con un progetto site specific. La nuova composizione, Niobe o il rovescio della fortuna, che sarà eseguita in prima assoluta il 5 marzo 2023, è infatti ispirata all’omonimo mito che troviamo su una delle decorazioni in forma di arazzo del salone d’Apollo.

 

PROGRAMMA


DOMENICA 16 OTTOBRE 2022, ORE 17
Ludwig van Beethoven
(1770-1827)
Settimino in Mi bemolle maggiore op. 20

DOMENICA 6 NOVEMBRE 2022, ORE 17
Johannes Brahms
(1833-1897)
Serenata n. 2 in La maggiore per piccola orchestra, op. 16
(arr. di Luigi Marasca per pianoforte e quintetto di fiati)
Francis Poulenc (1899-1963)
Sextuor op. 100

DOMENICA 20 NOVEMBRE 2022, ORE 17
Franz Joseph Haydn
(1732-1809)
Quartetto n. 41 in Sol maggiore, op. 33 n. 5, Hob:III:41
Alexander Borodin (1833-1887)
Quartetto n. 2 in Re maggiore

DOMENICA 4 DICEMBRE 2022, ORE 17
Wolfgang A. Mozart
(1756-1791)
Serenata per fiati n. 10 in Si bemolle maggiore “Gran Partita”, K 361
(arr. di Christian Friedrich Gottlieb Schwencke
per oboe, violino, viola, violoncello e pianoforte)

DOMENICA 22 GENNAIO 2023, ORE 17
Carl Philipp Emanuel Bach
(1714-1788)
Concerto in Re minore per flauto e archi, H 484.1
Johann Sebastian Bach (1685-1750)
Ouverture n. 2 in Si minore per flauto e orchestra, BWV 1067

DOMENICA 12 FEBBRAIO 2023, ORE 17
Johannes Brahms
(1833-1897)
Sonata n. 1 in Fa minore, op. 120 n. 1
Alexander von Zemlinsky (1871-1942)
Trio in Re minore per clarinetto, violoncello e pianoforte, op. 3

DOMENICA 5 MARZO 2023, ORE 17
Antonin Dvořák
(1841-1904)
Serenata in Re minore op. 44 (arr. di Jesper Jekert per quintetto di fiati)
György Ligeti (1923-2006)
Sei Bagatelle
Paolo Furlani (1964)
Niobe o il rovescio della fortuna
Commissione 2022-23

DOMENICA 26 MARZO 2023, ORE 17
Franz Schubert
(1797-1828)
Trio in Mi bemolle maggiore “Notturno”, op. 148, D. 897
Antonin Dvořák (1841-1904)
Quintetto n. 2 in La maggiore, op. 81

 

Informazioni e prenotazioni

Prenotazione obbligatoria al numero verde 800.167619 o scrivendo a vicenza@gallerieditalia.com

 

più opzioni
ACCONSENTO